#iorestoacasa: 10 libri LGBTQI+ da recuperare durante il lockdown

È sempre utile ripeterlo, in questo momento difficile c'è solo una cosa che possiamo fare per migliorare la situazione: seguire i consigli del nostro governo e restare a casa.


Continuano quindi i nostri articoli dedicati ai prodotti di intrattenimento da recuperare in questi momenti di pausa. Questa volta vogliamo consigliarvi dieci libri a tematica LGBTQI+ da leggere assolutamente!

Iniziamo subito la carrellata.



Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo, di Benjamin Saenz, è la storia, divisa in sei sezioni, di Ari, un teenager arrabbiato con il mondo e con un fratello in galera, e Dante, un so-tutto-io con una visione del mondo particolare. I due si conoscono in piscina, quando Dante propone ad Ari di insegnargli a nuotare, ma l’incontro non sarà a fine a sé stesso, e i due diventeranno presto inseparabili.


Chiamami col tuo nome e Seguimi, scritti ad André Aciman, raccontano la storia di Elio e Oliver. Il primo è il figlio di un professore, il secondo uno studente che passerà un’estate in compagnia della famiglia di Elio. Il film ispirato al primo libro, uscito nel 2017, è stato candidato agli Oscar del 2018 in più sezioni, per uscire vincitore solo come miglior sceneggiatura non originale per mano di James Ivory. Nonostante la critica si sia divisa su Seguimi, pare possa essere in lavorazione un secondo film.


Per gli amanti del genere fantasy, come non consigliare la dilogia formata da Sei di corvi e Il regno corrotto di Leigh Bardugo? Una serie Netflix in arrivo per la fine del 2020, sei giovani criminali come protagonisti, una missione impossibile e tre intrecci amorosi uno più bello dell’altro sono gli ingredienti perfetti per una serie young adult che appassiona sempre più lettori.


La canzone di Achille di Madeline Miller è una rivisitazione della storia omerica di Achille e Patroclo. Il narratore è proprio Patroclo, che percorre passo dopo passo la sua amicizia, prima, e poi il suo amore con Achille, dal giorno in cui lo ha visto per la prima volta a quando ha indossato la sua armatura per andare contro i troiani.


The Seven Husbands of Evelyn Hugo di Taylor Jenkins Reid racconta la storia di Evelyn Hugo, una delle attrici più famose al mondo. Quando, finalmente, Evelyn decide di concedere un’intervista a Vivant, una prestigiosa rivista newyorkese, lo fa a una condizione: vuole che di lei e della sua storia si occupi Monique Grant, nessun’altra. Così, la giornalista coglie quella che può essere, per lei, l’occasione di una vita.




La lingua perduta delle gru, di David Leavitt, tratta le reazioni di una famiglia newyorkese del 1980 al coming out di Philip. Owen e Rose, i genitori di Philip, dovranno affrontare il proprio passato e i propri sentimenti prima ancora di poter accettare o rinnegare il figlio. Sarà proprio il coming out dell’unico figlio, infatti, a privare i coniugi Benjamin di ogni certezza.


Scritto da Casey McQuiston, Red, White & Royal Blue è al tempo stesso una storia d'amore e di diplomazia. In un mondo in cui tra il figlio della Presidente d’America e il Principe d’Inghilterra non scorre propriamente buon sangue, i due si ritrovano a dover accettare una tregua voluta da capi di Stato e amici. Ma cosa succederebbe se un’amicizia via Instagram, per lo più finta, diventasse qualcosa di più per Henry ed Alex?


Tipping the Velvet, romanzo d’esordio dell’autrice Sarah Waters, è la storia di Nancy Astley o “Nan”, una diciottenne inglese degli anni Novanta dell’Ottocento. Nan è innamorata di Kitty Butler, il cui lavoro consiste, a teatro, nell’impersonare ruoli maschili. Quando a Kitty viene offerto un lavoro a Londra, Nan non esita ad abbandonare la sua famiglia per seguirla.


Quando Theo, primo amore per cui prova ancora qualcosa, muore in incidente, l’universo di Griffin sembra sgretolarsi, e le cose non migliorano quando, al funerale di Theo, si presenta Jackson. History Is All You Left Me, per la penna di Adam Silvera, racconta il tentativo di Griffit di capire quello che è successo, il motivo per cui la sua storia con Theo non è andata avanti, perché, a lungo andare, Theo ha preferito Jackson a lui.


If You Could Be Mine di Sara Farizan è la storia Sahar e Nasrin, migliori amiche da quando avevo sei anni che, nonostante l’Iran non sorridesse alla possibilità di una relazione amorosa tra due ragazze, si sono sempre scambiate promesse d’amore e baci segreti. Tutto sembrerebbe andare per il meglio, nell’assenza di sospetti, non fosse che i genitori di Nasrin hanno deciso di darla in sposa e che l’unica soluzione che permetterebbe a Sahar di tenerla con sé consisterebbe nel sacrificare sé stessa.


  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter