Marta Tenaglia interpreta Rapide di Mahmood per il progetto Prospettiva (Puntata 2)


Continua, con la seconda puntata del progetto Prospettiva, il nostro viaggio nella musica di Marta Tenaglia, talentuosa cantautrice nu-soul al lavoro sul suo primo disco.


Ospiti della seconda puntata sono Claudia Mazziotta e Roberta Maglie di Radio Statale e Anna Viganò, in arte Verano.


Il secondo brano della saga è invece Rapide di Mahmood, artista che non ha sicuramente bisogno di presentazioni e che Marta ha deciso di omaggiare con una versione struggente del bellissimo brano pubblicato ad inizio 2020 e diventato immediatamente una hit.


Buon ascolto!


Progetto grafico a cura di Veronica Moglia



"Il suono del ricordo è come un tonfo di pietra in acqua di fiume. ed è un promemoria, mi ricorda che non voglio stare nel limbo, dove si rimane incastrati tra la paura di perdersi e la paura di avvicinarsi troppo. Ci si ama solo attraverso le proprie schegge, le proprie fragilità. Ci si ama solo da fragili, oppure non ci si ama per niente. Sugli avambracci ho tatuato due rondini, ormai sei anni fa. Stranamente, non me ne sono pentita neanche un secondo, le amo tantissimo e il loro significato cresce con me. Sono un altro promemoria: per rimanere fedele a te stessa devi saperti spostare insieme all’aria tiepida, insieme a ciò che ti scalda e che rende la tua vita un posto fertile. È ovvio che l'amore non finisce. O l'amore è infinito, o l'amore non esiste. È che a volte cambia il vento, e tu sappi volare altrove. Non ti aggrappare alla corrente, lascia che scorra, insieme a tutto quello che non rimane perchè non può rimanere."

- Marta Tenaglia

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter