Musica Nuda: "leggerezza non vuol dire mancanza di contenuti o di significati"

Il vostro ultimo album è intitolato Leggera. In che modo la musica che avete composto per questo lavoro è, appunto, più “leggera” di quella che avete fatto in passato?

FERRUCCIO: ci siamo ispirati al concetto di Leggerezza Calviniana, dove leggerezza non vuol dire mancanza di contenuti o di significati. Poi spesso si identifica la Musica Leggera con musica di serie B. Noi invece pensiamo che anche nella musica leggera dagli anni ’50 ai giorni nostri, abbiamo tante composizioni che sono dei piccoli capolavori. Inutile sottolineare in particopare lla produzione  degli anni ’60/70. Migliacci, Battisti, De Andre, Conte, De Gregori, Lauzi, Tenco.



Nell’album sono contenute due collaborazioni con Fausto Mesolella. In che modo la presenza di questo grande artista, purtroppo da poco venuto a mancare, ha inciso sul vostro lavoro e in che modo?

FERRUCCIO: io ho avuto la fortuna di suonare e lavorare con Fausto dal 1990 fino all’altro giorno, quindi appena 27 anni grazie agli Avion Travel. Capirai da sola che tipo di vuoto, prima umano e poi musicale, mi ha lasciato. Io ho imparato tanto di questo mestiere da lui. Inoltre avevamo anche registrato 4 brani del nostro ultimo album nel suo studio a Caserta. Il suo suono, la sua personalita’ artistica, il suo punto di vista, le sue composizioni, sono tutte cose che col tempo continueranno ad essere apprezzate e scoperte. “Tu sei tutto per me”, canzone inclusa nel nostro cd, e’ un altro piccolo gioiello che ci ha regalato musicalmente dato che il testo e’ di Alessio Bonomo.

PETRA: Cosa aggiungere? Io posso solo dirti che il giorno in cui ho conosciuto Ferruccio ho conosciuto anche fausto, e che negli anni abbiamo fatto tante cose insieme. Ci manca e ci mancherà tantissimo.


Una delle collaborazioni del disco per quanto riguarda la scrittura dei pezzi è quella con Susanna Parigi, una delle migliori cantautrici della scena underground italiana. Ci sono altri artisti o gruppi provenienti da questo mondo che amate particolarmente o con cui vi piacerebbe collaborare?

FERRUCCIO: con Susanna aveva già scritto insieme un brano per il nostro cd “Banda Larga”. In quel caso la musica era mia. Ci sono tanti bravi autori in italia, per fortuna parecchi sono già nostri amici come Alessio Bonomo,Luigi Salerno che sta aprendo i nostri concerti in questo tour, Pacifico, Joe Barbieri. Tra quelli con cui non abbiamo mai collaborato mi piacerebbe tanto lavorare con Niccolo Fabi e Brunori Sas.

PETRA: Anche a Samuele Bersani, con cui abbiamo collaborato nel suo ultimo disco è con cui ho girato il video del suo ultimo singolo, abbiamo chiesto un brano. Speriamo arrivi presto!

Quali artisti sono i vostri principali punti di riferimento nel mondo del jazz, genere che è alla base della vostra produzione? FERRUCCIO: Charlie Haden, Monk, Michel Petrucciani, Bill Evans e tra gli italiani Rita Marcotulli, Bruno Tommaso che ho avuto la fortuna di avere come insegnante.

PETRA: Non amo le categorie in ogni campo della vita. Quello che amo del jazz è proprio la libertà. Quando la libertà diventa codificata perde di significato; come cantanti amo molto monica zetterlund, Barbra Streisand, elis Regina. In Italia amo paolo Fresu, giovanni Falzone, fabrizio bosso, Ottolini e Bearzatti. I fiati sono come la voce…



Il vostro tour è partito a Marzo. Oltre ai pezzi del nuovo disco quali brani state portando in scena durante i concerti? Ci sono alcuni pezzi della vostra carriera a cui siete particolarmente affezionati?

FERRUCCIO: amiamo tutti i brani che suoniamo. Difficile fare una classifica di preferenze.

PETRA: Più che altro è il pubblico ad essere affezionato ad alcuni brani che sono diventati ormai imprescindibili. Il cammello ed il dromedario, guarda che luna, Roxanne, I will survive.


Una delle vostre peculiarità è quella di aver proposto nel tempo diverse cover. Che differenza di approccio c’è nella rivisitazione di un pezzo rispetto all’interpretazione di un inedito?

FERRUCCIO & PETRA: per noi nessuna. Cerchiamo di rendere un buon servizio alla musica. Siano esse canzone originali o cover o musica classica o brasiliana.

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter